Menu

Come rintracciare i conti correnti di un defunto (de cuius)

Come rintracciare i conti correnti di un defunto (de cuius)

Chi è il De cuius?

De cuius deriva dall’espressione latina is de cuius hereditate agitur, il cui significato è “colui della cui eredità si tratta”.

Questo termine viene impiegato in ambito giuridico quando si affrontano questioni ereditarie, in cui spesso ci si trova davanti alla problematica di rintracciare il patrimonio della persona deceduta, per procedere alla spartizione dell’eredità.

Come individuare eventuali patrimoni conservati in conti correnti di cui nessuno, al di fuori del deceduto, è a conoscenza?

Realizzando indagini bancarie sulla persona deceduta.

Conti correnti di una persona deceduta: come rintracciarli

Una morte improvvisa, oltre alla perdita della persona cara, può generare problematiche giuridiche difficili da risolvere, per gli eredi del deceduto ma non solo.

Ecco alcuni esempi:

  • rintracciare il patrimonio di un congiunto scomparso, in particolare tutti i conti correnti online, offline e postali, di cui era intestatario;
  • conoscere il saldo della successione, in modo che gli eredi possano decidere se accettare l’eredità;
  • per un creditore, recuperare un credito da un debitore deceduto.

Se in vita la persona deceduta non ha comunicato a nessun altro gli estremi dei suoi conti correnti, potrebbe essere difficile per gli eredi rintracciare l’intero patrimonio del defunto e procedere alla sua suddivisione secondo testamento.

La soluzione, in questo caso, è affidarsi ad agenzie investigative professionali che, svolgendo indagini bancarie e patrimoniali, individueranno i capitali messi al sicuro in conti correnti bancari o postali, online o offline, sul territorio nazionale.

Come rintracciare il patrimonio di un defunto

Tra le pratiche burocratiche che vanno intraprese a seguito della morte di un familiare, figura la compilazione della dichiarazione di successione. Qui vanno indicati tutti i beni che costituiscono il patrimonio del defunto, in modo che un notaio possa procedere alla ripartizione dell’eredità tra gli aventi diritto.

Ma come risalire a tutti i beni della persona deceduta?

Per individuare tutti i beni di proprietà di una persona è necessario realizzare indagini patrimoniali.

Questo permetterà di risalire:

  • ai beni immobili (gli appartamenti, le case, i terreni, i fabbricati o i locali commerciali che al momento della morte risultavano di proprietà del deceduto – si realizza una visura catastale per soggetto);
  • ai beni mobili (auto, moto, imbarcazioni di proprietà del deceduto – sono rintracciabili con una visura pra);
  • a rendite e altri redditi provenienti, ad esempio, da pacchetti azionari.

All’interno di questo tipo di indagini economico-finanziarie figura anche il rintraccio dei conti correnti del de cuius, che consente di risalire a tutti i conti bancari, le carte di credito, i conti di deposito, i libretti di risparmio e al portatore intestati alla persona deceduta e ancora attivi al momento della sua dipartita.

Realizzare indagini patrimoniali e finanziarie per soggetto o nominative è il modo più sicuro per gli eredi di individuare tutti i capitali posseduti dalla persona defunta e assicurarsi che la dichiarazione di successione sia completa.

L’accesso ai dati di una persona deceduta: indagini presso le banche e la richiesta all'anagrafe dei conti correnti bancari

Per rintracciare i conti correnti di un defunto, laddove non vi siano indizi utili, come indicazioni della persona deceduta o lettere della banca, gli eredi dovranno rivolgersi a tutte le possibili filiali, presentando il certificato di morte dell’intestatario del conto e compilando un’apposita domanda.

La verifica di tali informazioni è resa possibile dal “diritto di accesso”, consentito per legge all’interessato in qualità di erede, in caso di decesso dell’intestatario del conto. La protezione dei dati personali non è quindi un problema per chi è legittimato ad ottenere tali informazioni, purché non riguardino terzi.

Un’altra strada per individuare i conti correnti di un defunto è consultare l’Anagrafe Tributaria attraverso l’Agenzia delle Entrate.

L’accesso all’anagrafe dei conti correnti bancari del defunto può essere utile non solo ai parenti del de cuius ma anche a eventuali creditori per azioni di recupero credito.

Questi metodi di indagine non sono sicuramente i più rapidi.

Informazioni Finanziarie De Cuius: il modo più efficace per rintracciare i conti correnti di un defunto

L’esplorazione patrimoniale e l’indagine dei conti correnti del de cuius non dovrebbero mai essere trascurate perché permettono di conoscere il saldo della successione e decidere se accettare l’eredità oppure no (quest’eventualità si presenta se il patrimonio della persona deceduta ha saldo negativo a causa di debiti, ipoteche o pregiudizievoli di cui gli eredi non vogliono farsi carico).

INTELLIGENCEINSIDE.COM è specializzato in indagini finanziarie e patrimoniali per rintracciare rapidamente dove una persona deceduta ha custodito il proprio patrimonio.

In particolare, siamo in grado di fornire dati aggiornati e completi sui conti correnti del de cuius, permettendo agli eredi di recuperare l’intero patrimonio del caro estinto.

Si tratta di un servizio esclusivo, imprescindibile in caso di successione mortis causa, affidato a un team di professionisti del settore con esperienza e intuito.

Le indagini bancarie su persona deceduta svolte da INTELLIGENCEINSIDE.COM non tralasciano alcuna entità bancaria o istituto finanziario presente sul territorio nazionale, online e offline, così come i conti correnti aperti pressi le Poste Italiane. Se esiste un conto corrente da rintracciare, sarà individuato e sarà possibile conoscerne la capienza.

Andrea Sciangola, Sales Manager di Inside Intelligence & Security Investigations

La ricerca dei conti correnti del defunto può risalire fino agli ultimi 5 anni e informare di qualsiasi relazione bancaria intercorsa tra il soggetto defunto e istituti bancari nazionali.

L’indagine si basa principalmente su attività mirate di Human intelligence: i nostri investigatori procedono alla raccolta delle informazioni attraverso interviste presso gli Istituti di Credito e Poste Italiane per risalire alla presenza di conti correnti e alla loro capienza.

Scopri di più sulle nostre Indagini Finanziarie De Cuius.

Al termine dell’indagine, che normalmente richiede 15 giorni, gli investigatori di INSIDE redigono un dossier completo con tutte le informazioni recuperate sui conti correnti aperti e ancora attivi della persona deceduta.

Questo permetterà agli eredi di iniziare le pratiche per riscattare i patrimoni giacenti sui conti bancari o postali rintracciati e di accettare l’eredità, sicuri che il saldo della successione sia positivo.

Anche chi deve recuperare un credito da una persona deceduta può richiedere questo dossier per sapere con certezza se ci sono capitali da cui attingere per riscattare il debito contratto in vita dal creditore.

Vuoi saperne di più sulle nostre indagini bancarie su persone decedute?

Dai un’occhiata al nostro Dossier Ricerca Informazioni Finanziarie De Cuius.

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornato!

Ricevi subito un codice sconto del 10% da utilizzare per l’acquisto dei nostri dossier investigativi per la ricerca delle Informazioni Finanziarie in tutto il territorio nazionale.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Compila il form e ricevi subito la Brochure!

Hai bisogno di Assistenza?

Puoi chiamarci al numero verde gratuito +800 9001 9001 oppure compilare il seguente form e ti richiameremo noi gratis nel più breve tempo possibile!

Assistenza Clienti Lun. - Ven. ore 09:00 - 18:30