Menu

Indagini finanziarie: rintraccio conto corrente del debitore

Indagini finanziarie: rintraccio conto corrente del debitore

Per recuperare un credito attraverso il pignoramento delle risorse occulte di un debitore moroso spesso è utile (o necessario) realizzare ricerche sui suoi conti correnti bancari, postali o presso istituti di credito online.

Ma indagini finanziarie di questo tipo fin dove possono spingersi e chi può controllare i conti correnti?

La più che probabile reticenza del debitore a fornire dati sui conti correnti in suo possesso e le norme che tutelano la privacy personale sono ostacoli insormontabili?

Rispondiamo a queste e altre domande nelle prossime righe.

Controlli sui conti correnti bancari e postali di un privato: chi può realizzarli?

Come è facilmente immaginabile, Agenzia delle Entrate e Guardia Di Finanza possono realizzare indagini finanziarie sui conti correnti di una persona fisica (un privato) o una persona giuridica (un’azienda).

Ma non sono le sole: anche un creditore, seguendo un apposito iter, può rintracciare il conto corrente di un debitore per recuperare un credito che non è stato ripagato. Allo stesso modo, un ex coniuge che non riesce a ottenere il versamento dell’assegno di mantenimento potrebbe voler sapere se l’ex nasconde capitali che non ha dichiarato e dove (ad esempio su conti online o conti correnti postali non noti).

Il creditore o l’ex coniuge che deve recuperare un credito può accedere, previa autorizzazione del presidente del Tribunale, all’Anagrafe tributaria o Archivio dei rapporti finanziari e in questo modo risalire alle informazioni bancarie di cui ha bisogno per intraprendere provvedimenti giudiziari.

Tali informazioni sono: i movimenti delle carte di credito, il saldo, versamenti e bonifici ricevuti.

Il pignoramento del conto corrente di un cliente insolvente

Quando si parla di conti correnti pignorati, si pensa subito alla ormai estinta Equitalia e al suo sostituto, l’Agenzia delle entrate-Riscossione dello Stato.

Nella riscossione dei crediti il Fisco vanta una posizione privilegiata, potendo accedere senza alcun problema (e senza bisogno di richiedere autorizzazione a un giudice) alle dichiarazioni dei redditi e ai dati patrimoniali di tutti i contribuenti.

Diverso è il caso di un creditore che tenta di recuperare una somma di denaro prestata a un debitore o di un’azienda con clienti insolventi.

Se si riescono a portare alla luce prove che i soggetti morosi in realtà dispongono delle risorse necessarie per saldare il debito, il creditore può sperare di recuperare quanto gli è dovuto attraverso il pignoramento dei beni del debitore.

Che cos'è il pignoramento presso terzi

Il Codice di Procedura Civile permette al creditore di rivalersi su terzi per riscuotere un credito: è quello che si conosce come pignoramento presso terzi. In questo caso è la banca il terzo debitore per cui, dopo aver rintracciato i conti correnti del soggetto moroso, il creditore può ottenere l’autorizzazione per espropriarne il saldo contabile attivo fino a risarcire il debito contratto.

Ma come accertarsi se, effettivamente, una persona dispone dei mezzi economici per pagare un debito ma non vuole farlo, ovvero occulta informazioni al rispetto per evitare provvedimenti di sequestro?

Il modo più efficace per scoprire la verità è rivolgersi a un’agenzia di investigazioni professionale che sia in grado di svolgere ricerche accurate e nel pieno rispetto della Legge su qualunque tipo di conto corrente intestato a un privato sul territorio nazionale e non.

Rintraccio conto corrente: come funzionano le indagini finanziarie

Realizzare indagini finanziarie è una procedura complessa che richiede esperienza e doti investigative che solo un professionista accreditato può vantare.

Il rintraccio dei conti correnti di un debitore, in particolare, può essere un’operazione complicata: si tratta di realizzare una visura bancaria personale del soggetto insolvente, passando in rassegna istituti di credito fisici e online, conti bancoposta e conti di deposito che possono essere stati occultati per evitare il pignoramento del conto corrente.

INTELLIGENCEINSIDE.COM ha maturato una consolidata esperienza in indagini finanziarie sul territorio nazionale, con cui è in grado di rivelare la capienza sui diversi conti correnti in possesso del debitore.

Perché rivolgersi a un’agenzia di investigazioni per realizzare controlli sui conti correnti?

Se si vuole procedere al pignoramento di un conto corrente per risolvere situazioni di insolvenza, in primo luogo si dovranno raccogliere informazioni attendibili che dimostrino che il soggetto moroso è solvibile, ovvero dispone delle risorse per coprire il suo debito.

Questo è un passaggio fondamentale per richiedere un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore.

Un’agenzia di investigazioni può svolgere approfondite indagini patrimoniali sui conti correnti bancari, postali e online, recuperando informazioni cruciali che non sono accessibili a tutti. Questo tipo di informazioni, infatti, sono soggette a norme che tutelano la privacy dei soggetti e che vanno maneggiate con estrema cura e attenzione.

Per approfondire leggi l’articolo Come rintracciare un conto corrente più velocemente con un’indagine bancaria.

Una visura bancaria personale è l’unico approccio davvero efficace per scoprire qual è la situazione patrimoniale di un cliente insolvente o, più in generale, di un debitore moroso, e valutare così le reali possibilità del creditore di recuperare, attraverso azioni giudiziarie, quanto gli è dovuto.

Procedendo in questo modo, non si rischierà di fare un buco nell’acqua, ovvero di richiedere un provvedimento ingiuntivo che non potrà essere realizzato per mancanza di beni da pignorare. Per il creditore è l’unica strada percorribile se non vuole incorrere in spese legali che non porteranno a nulla di fatto.

“I consulenti investigativi di INTELLIGENCEINSIDE.COM realizzano indagini incrociate su persone fisiche o giuridiche in tutta Italia, presso tutti gli istituti di credito, incluse le Poste Italiane e le banche online. L’esperienza maturata in anni di indagini ci ha permesso di conoscere nel dettaglio il modus operandi di chi tenta di nascondere il proprio patrimonio per non vederlo pignorato. Oltre alle ricerche sulle principali banche dati, il nostro team di esperti realizza attività di human intelligence presso gli istituti di credito per geolocalizzare le risorse disponibili dei soggetti investigati e definire la capienza dei conti attivi.”Andrea Sciangola, Sales Manager di Inside Intelligence & Security Investigations

Controlli sui conti correnti: il dossier investigativo e la valutazione dell'esperto

Le prove raccolte mediante i controlli sui conti correnti bancari e postali del soggetto investigato serviranno per redigere un report con i risultati dell’indagine finanziaria.

Qui i consulenti dell’agenzia esporranno le loro valutazioni sull’efficacia di azioni legali nei confronti dei debitori o clienti insolventi, chiarendo se sussistono possibilità reali di recupero del credito, in base a quanto scoperto attraverso le indagini sui conti correnti.

Scopri le diverse tipologie di indagini finanziarie con cui la nostra agenzia supporta aziende e studi legali per il rintraccio di conti correnti in Italia, Svizzera e nel resto del mondo (indagini internazionali).

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornato!

Ricevi subito un codice sconto del 10% da utilizzare per l’acquisto dei nostri dossier investigativi per la ricerca delle Informazioni Finanziarie in tutto il territorio nazionale.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Compila il form e ricevi subito la Brochure!

Hai bisogno di Assistenza?

Puoi chiamarci al numero verde gratuito +800 9001 9001 oppure compilare il seguente form e ti richiameremo noi gratis nel più breve tempo possibile!

Assistenza Clienti Lun. - Ven. ore 09:00 - 18:30